Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nuova barriera al confine con la Russia? I norvegesi ci ridono sopra

© AFP 2021 / CORNELIUS POPPEThe Storskog border crossing between Norway and Russia near the Norwegian town of Kirkenes in the far north of the country
The Storskog border crossing between Norway and Russia near the Norwegian town of Kirkenes in the far north of the country - Sputnik Italia
Seguici su
I norvegesi non sono contenti che il governo stia costruendo una barriera al confine con la Russia, riferisce la BBC.

"Non vogliamo questa barriera. Vogliamo con la Russia gli stessi rapporti che abbiamo avuto in tutti questi anni," — la BBC riporta le parole del tassista Syvonne Tucker.

Secondo Tucker, pensano la stessa cosa molti cittadini di Kirkenes, centro a meno di 10 chilometri dal confine russo-norvegese.

"E' come se qualcuno costruisse dietro il vostro giardino un recinto di due metri. Sareste stupiti da quello che sta facendo il vicino," — prosegue Syvonne Tucker.

Dopo la caduta della "cortina di ferro" le autorità locali di entrambe le parti hanno lavorato duramente per sviluppare le relazioni e stabilire un regime senza visti per i residenti. "Molti norvegesi vanno in Russia per fare il pieno di benzina e comprare bevande alcoliche a prezzi più bassi, i russi vengono in Norvegia per comprare i beni di consumo.

In precedenza le autorità norvegesi hanno iniziato a costruire una recinzione al confine con la Russia per rafforzare i controlli alle frontiere e regolare il flusso di profughi. La barriera è lunga 200 metri ed alta 4 metri. Ma anche senza questa barriera la situazione con i profughi è una farsa. L'anno scorso migliaia di migranti hanno attraversato il confine in bicicletta, perché per legge non sono autorizzati a passare a piedi, ha detto la BBC.

"Se le autorità norvegesi stanno costruendo una barriera, vuol dire che ne hanno bisogno," — ritiene Zoya Mashkova, commerciante. Secondo lei, arrivano non solo i profughi siriani.

Secondo il vice ministro della Giustizia Ove Vanebo, la Norvegia conduce "un dialogo molto buono" con la Russia sulla barriera. Allo stesso tempo, secondo lui, la recinzione sul lato russo è più a lunga.

I lavori per la costruzione della barriera dovevano concludersi entro le prossime settimane, ma c'è stato un intoppo. Si è dovuto spostare una delle sezioni e costruirla di nuovo, perché è stata posizionata troppo vicino al confine con la Russia, riferisce la BBC.

"Ora costerà ancora più soldi di prima. Questa barriera è una presa in giro," — dice Syvonne Tucker.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала