Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pentagono risponderà ai lanciamissili russi S-300 schierati in Siria

© Foto : Pubblico dominioIl Pentagono, il quartier generale del Dipartimento della difesa statunitense.
Il Pentagono, il quartier generale del Dipartimento della difesa statunitense. - Sputnik Italia
Seguici su
Il Pentagono sta prendendo le dovute precauzioni in Siria a seguito dello schieramento dei sistemi di difesa aerea russi S-300, ha riferito oggi il portavoce del Dipartimento della Difesa americano Peter Cook.

"Continueremo a prendere tutte le misure necessarie per garantire che i nostri equipaggi operino nelle condizioni di massima sicurezza," — ha risposto Cook alla domanda se percepisce come una minaccia le dichiarazioni del portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov, che ha affermato che il raggio d'azione degli S-300 può essere "una sorpresa per tutti gli oggetti volanti non identificati". Nei media americani queste parole sono state interpretate come una minaccia per abbattere gli aerei americani che operano in Siria.

Cook ha ricordato che i gruppi terroristici in Siria non hanno l'Aviazione, pertanto la domanda su contro chi sono diretti gli S-300 dovrebbe essere posta ai militari russi.

"Il protocollo d'intesa, un canale protetto di comunicazione, nonostante le nostre differenze con i russi, funziona in modo efficace per ridurre i rischi dei piloti russi e dei nostri equipaggi," — ha detto Cook. "Continueremo ad utilizzare correttamente questo canale di comunicazione ed esortiamo i russi a fare lo stesso," — ha concluso.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала