Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Donbass, il CICR paga le bollette per il ripristino della fornitura idrica

© AFP 2021 / ANATOLII STEPANOVIspettori della Croce Rossa nella regione di Lugansk, Ucraina
Ispettori della Croce Rossa nella regione di Lugansk, Ucraina - Sputnik Italia
Seguici su
Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) pagherà le bollette dell’energia elettrica delle torri idrauliche presenti sul territorio controllato dalle autorità ucraine della regione di Lugansk per ripristinare la fornitura di acqua a 600.000 persone. Lo ha reso noto oggi la stessa Organizzazione.

Il CICR ha riferito che da oltre una settimana le stazioni di pompaggio situate nel territorio controllato dalle autorità ucraine della regione di Lugansk, sono fuori servizio a causa delle fatture dell'energia elettrica non pagate.

"Il CICR ha preso una decisione senza precedenti al fine di evitare l'interruzione della fornitura di acqua per le 600.000 persone che vivono nelle zone interessate. L'approvvigionamento idrico a ospedali, scuole, orfanotrofi e istituzioni sociali è di vitale importanza" recita il comunicato dell'Organizzazione, citato da RIA Novosti.

Il capo della delegazione del CICR in Ucraina Alain Aeschlimann ha sottolineato che "questa è solo una misura temporanea e non una soluzione stabile, tuttavia permette di guadagnare tempo". Secondo Aeschlimann, "questo problema può essere superato solo attraverso una soluzione politica, se non si farà nulla, i residenti delle zone interessate dovranno affrontare il rigido inverno senza riscaldamento e la fornitura idrica".

Il CICR è anche pronto a fungere da intermediario neutrale nella risoluzione dei problemi tecnici.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала