Isole Curili, Abe rivela i dettagli delle trattative con Mosca

© REUTERS / Toru HanaiIl premier del Giappone Shinzo Abe
Il premier del Giappone Shinzo Abe - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il premier giapponese Shinzo Abe ha rivelato i dettagli dei negoziati con Mosca sulle Curili. La posizione di Tokyo è stata esaminata nel corso delle sessioni parlamentari.

Abe ha raccontato ai deputati che durante le trattative per il "territorio settentrionale" — come in Giappone chiamano le isole meridionali delle Curili contese con la Russia — Tokyo e Mosca non solleveranno la questione del riconoscimento della Crimea.

"Tratteremo per la conclusione di un accordo di pace. E in questi negoziati sicuramente non dicuteremo della Crimea" ha spiegato Abe.

Il primo ministro giapponese ha sottolienato che la posizione di Tokyo sulla Crimea rimane immutata: le autorità giapponesi ritengono la Crimea territorio ucraino.

Abe ha anche risposto al quesito rivolto dall'esponente del Partito democratico sul ruolo degli Usa nei negoziati tra Giappone e Russia. il deputato ha ricordato che la dichiarazione sovietico-giapponese del 1956 è fallita a causa dell'opposizione di Washington.

"Non ci consultiamo con gli Usa su ogni punto delle trattative con la Russia, ma, come alleato degli Usa, teniamo informata la parte americana" ha precisato Abe.

Egli ha detto che le autorità statunitensi sono al corrente della visita del presidente russo in Giappone a dicembre. Lo avrebbe raccontato personalmente a Barack Obama e al suo vice Joe Biden.

Abe ha confermato ancora una volta la posizione di Tokyo sulla questione delle isole Curili: il Giappone rivendica le quattro isole meridionali. Il primo ministro giapponese ha anche definito "anormale" l'assenza di un accordo di pace tra il Giappone e la Russia.

Abe ha inoltre smentito la notizia dei media che Tokyo è disposta a rinunciare a due delle quattro isole contese.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала