Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Not only English! La lingua russa nel contesto internazionale

© Sputnik . Andrey IglovUn manuale scolastico della lingua russa
Un manuale scolastico della lingua russa - Sputnik Italia
Seguici su
A Roma a fine settembre si è tenuto il forum “La lingua russa nel contesto internazionale”. La lingua è la porta su altri mondi e raccoglie in sé la cultura di un Paese. Far comunicare i popoli e le persone, il mestiere degli interpreti e i traduttori, è dunque una professione di fondamentale importanza. Not only english!

Alla FAO e all'Università Internazionale di Roma (UNINT) dal 28 settembre al 2 ottobre si è svolto un forum dedicato alla traduzione e in particolare alla lingua russa nell'ambito internazionale come strumento di lavoro e comunicazione. L'evento è stato organizzato dalla Scuola Superiore di traduzione dell'Università statale Lomonosov di Mosca in coordinazione con la Scuola superiore di traduzione e interpretariato (ESIT) dell'Università Nouvelle Sorbonne — Paris III, l'università internazionale di Roma (UNINT) e l'istituto europeo di Studi Politici, Economici e Sociali (ISPES).

© Sputnik . di Tatiana SantiIl forum sulla lingua russa all'Università Internazionale di Roma (UNINT)
Il forum sulla lingua russa all'Università Internazionale di Roma (UNINT) - Sputnik Italia
Il forum sulla lingua russa all'Università Internazionale di Roma (UNINT)
Il forum, al quale hanno partecipato più di 20 Paesi, ha rappresentato un'occasione di dibattito e scambio professionale, mostrando inoltre la vicinanza fra la Russia e l'Italia, dove sempre più studenti studiano la lingua di Pushkin.

Lo studio delle lingue straniere è fondamentale per capirsi meglio fra popoli, ma anche per capire meglio se stessi e la propria cultura. Il ponte che unisce le varie culture è proprio la traduzione, che è stata la questione centrale al Forum assieme al tema della diffusione della lingua russa, sempre più importante a livello mondiale.

Testo in russo - Sputnik Italia
La lingua russa nel contesto mondiale e delle organizzazioni internazionali
Il 30 settembre, giornata internazionale dei traduttori, nell'ambito del Forum, l'Università Internazionale di Roma ha presentato le caratteristiche e le particolarità del proprio programma. A margine della conferenza il Rettore Francisco Matte Bon e il delegato alle Relazioni Internazionali Fabio Bisogni dell'UNINT hanno rilasciato un'intervista a Sputnik Italia.

— Rettore Matte Bon, qual è l'importanza della lingua russa nel contesto internazionale?

L'Università Statale MGU di Mosca - Sputnik Italia
Studiare gratis in Russia, porte aperte a 15 mila studenti stranieri

— Con gli ultimi 20 anni di scambi, il russo ha sempre una maggiore proiezione internazionale e inoltre aumenta il numero di studenti italiani che studiano il russo. Venti anni fa il numero di studenti che lo studiavano era decisamente minore, era molto difficile trovare persone che parlassero russo. Oggi c'è un maggiore interesse fra le persone.

— Professor Bisogni, da un punto di vista lavorativo che vantaggi può dare ad uno studente italiano sapere il russo rispetto ad altre lingue come l'inglese?

— È chiaro che in un'epoca di globalizzazione si va ad aggredire i mercati che hanno uno sviluppo maggiore. Oggi uno dei partner principali è e deve essere la Federazione russa. Il momento in cui uno studente di lingue, ma anche di scienze politiche studia il russo, si ritrova un asset fondamentale per essere molto più competitivo rispetto ad altri nel mondo del business.

— La Russia è sempre al centro dell'attenzione, anche da un punto di vista mediatico. La gente può essere interessata a studiare il russo anche per avere la possibilità di avere fonti d'informazione russe dirette? Che ne pensa Rettore Matte Bon?

Russofobia - Sputnik Italia
Russofobia, ecco perché i russi sono i cattivi

— Non so se sia la voglia di accedere a fonti dirette, credo che ciò riguardi comunque una piccola élite di persone. Ci sono persone che da sempre studiano il russo per leggere la letteratura russa in lingua originale. Non si può entrare bene in una cultura se non se ne conosce la lingua. Il fatto che la Russia sia più presente porta la gente ad avere più curiosità in generale ed avere scambi con quel mondo.

 

Sputnik Italia ha inoltre parlato dell'importanza del mestiere del traduttore con Nicolay Garbovskiy, vice presidente della CIUTI (Associazione Internazionale delle università di traduzione), direttore della Scuola Superiore di traduzione dell'Università Statale di Mosca.

— Spesso si sottovaluta la professione dell'interprete, c'è un'opinione secondo cui non si tratta di una vera professione, ma della conoscenza di lingue in aggiunta ad un altro mestiere. Professore Garbovskiy, qual è il suo punto di vista?

— Avere un mestiere e sapere delle lingue non fa di te un interprete. Un vero interprete è in grado di imparare velocemente le nozioni fondamentali di diversi settori, questa è la sua particolarità.

Процесс видеосъемки - Sputnik Italia
Olanda e Polonia creano agenzia in lingua russa per “contrastare propaganda”
Sessanta anni fa c'è stato un vero boom di interpreti, perché sono nate tante organizzazioni internazionali. È diventato attuale a quel punto il mestiere dell'interprete ed è nata la necessità di formare professionalmente i traduttori. È un lavoro per persone con grandi capacità, persone veramente speciali. È molto difficile lavorare in un settore e subito dopo occuparsi di tutt'altra sfera. È difficile imparare tanti termini in poco tempo. È complicato passare da un sistema linguistico ad un altro.

— Pensiamo anche alla responsabilità degli interpreti ai vertici politici e nell'ambito della diplomazia.

— Certamente, si tratta di una grandissima responsabilità. Chi nella sua vita ha mai tradotto qualcosa, pensa di averlo fatto benissimo senza aver faticato troppo, queste persone pensano che, sapendo due lingue, possano tradurre tutto quello che vogliono. In realtà non si tratta di una vera traduzione, ma piuttosto di una spiegazione. Loro non sono degli interpreti. Esiste l'idea però che ognuno possa farlo, di conseguenza anche lo stesso mestiere del traduttore viene sottovalutato.

— Il forum che si è svolto a Roma questi giorni è un passo avanti per la diffusione della lingua russa, un segno anche dell'amicizia fra la Russia e l'Italia?

L'Italia ha eccellenze assolute. Il sistema andava cambiato. cosi afferma il ministro Franceschini - Sputnik Italia
Italia-Russia, collaborazione anche in campo artistico

— È ovviamente un importante segno di amicizia, un segnale anche di un nostro lavoro comune contro la semplificazione e l'impoverimento delle culture e delle lingue. La lingua porta in sé tutta la cultura. Se si fanno comunicare quindi le diverse culture sempre attraverso l'inglese, scompare tutto il rilievo e il peso della cultura.

— Possiamo dire, tirando le somme di questo forum, che l'italiano è una lingua importante a livello europeo quanto il russo a livello internazionale?

— Certamente, il fatto che gli italiani studino il russo significa che mantengono vivo anche l'italiano, danno la possibilità di uno scambio, anche io ho la possibilità di sviluppare la lingua italiana in Russia. È un processo a doppio senso.

L'opinione dell'autore puo' non coincidere con la posizione della redazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала