Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Anche la Gran Bretagna ammette di aver bombardato le forze di Assad

© REUTERS / SANA/HandoutForces loyal to Syria's President Bashar al-Assad walk at a military complex, after they recaptured areas in southwestern Aleppo that rebels had seized last month, Syria, in this handout picture provided by SANA on September 5, 2016.
Forces loyal to Syria's President Bashar al-Assad walk at a military complex, after they recaptured areas in southwestern Aleppo that rebels had seized last month, Syria, in this handout picture provided by SANA on September 5, 2016. - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministero della Difesa britannico ha confermato di aver preso parte all'attacco aereo della coalizione internazionale guidata dagli USA contro le forze governative in Siria.

In un comunicato del dicastero militare, citato dalla Associated Press, si afferma che la Gran Bretagna "sta pienamente cooperando con l'inchiesta della coalizione" aperta a seguito dell'incidente.

In precedenza gli Stati Uniti avevano confermato il raid, esprimendo "rammarico" per la morte dei militari siriani. Il Pentagono ha rilevato che nell'attacco aereo erano finite per sbaglio nel mirino le posizioni dell'esercito siriano, ma il vero obiettivo erano i terroristi.

Il dicastero della diplomazia russa ha osservato che questo tipo di "errori" da parte della coalizione sembrano più cooperazione e sostegno a beneficio dei terroristi di ISIS.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала