Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ex segretario di Stato USA Colin Powell si lamentava della “mafia della Clinton”

© AP Photo / Elise AmendolaThe image seen round the world of Secretary of State Colin Powell and his mock vial of anthrax,which he held up during a presentation before the UN on Iraq's alleged weapons of mass destruction program, February 5, 2003.
The image seen round the world of Secretary of State Colin Powell and his mock vial of anthrax,which he held up during a presentation before the UN on Iraq's alleged weapons of mass destruction program, February 5, 2003. - Sputnik Italia
Seguici su
Sul web è finita la corrispondenza personale dell'ex segretario di Stato americano Colin Powell, in cui si lascia andare a commenti poco lusinghieri su Hillary Clinton. Lo riferisce il portale The Daily Caller con riferimento al sito DC Leaks, utilizzato dagli hacker per pubblicare i documenti dei politici.

The Daily Caller sottolinea che la corrispondenza di Powell era protetta da una password, ma il portale è riuscito ad ottenere l'accesso.

Nelle mail a cui si riferisce il portale si parla dello scandalo associato con l'utilizzo dei server personali della Clinton per la gestione della corrispondenza ufficiale.

"E' divertente questo emailgate. La mafia di Hillary continua a cercare di trascinarmi in questa vicenda," — ha scritto, presumibilmente alla collaboratrice del Dipartimento di Stato Beth Jones.

Il mese scorso i media statunitensi avevano riferito che proprio Powell avrebbe consigliato alla Clinton di utilizzare la posta elettronica personale per gestire la corrispondenza ufficiale. Lo avrebbe dichiarato la stessa Clinton in un interrogatorio con l'FBI.

L'ex segretario di Stato ha sottolineato che quando ricopriva l'incarico, le tecnologie informatiche erano obsolete, ma in ogni caso non aveva mai usato il server personale per lo scambio di comunicazioni ufficiali.

In un'altra e-mail, a cui ha avuto accesso The Daily Caller, Powell ha sottolineato che la Clinton avrebbe potuto molto tempo fa porre fine allo scandalo.

"E' triste. La Clinton avrebbe potuto chiuderla 2 anni fa, se avesse ammesso di averlo fatto e non mi avesse tirato in mezzo. Ho avvertito il suo staff per tre volte, affinchè rinunciasse a questa mossa" — ha scritto, riferendosi agli sforzi per tirarlo in ballo nello scandalo scoppiato sulla gestione della corrispondenza della Clinton quando era segretario di Stato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала