Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cremlino nega coinvolgimento in attacco hacker che mostra placet Wada a doping USA

© AFP 2021 / Thomas CoexUS gymnast Simone Biles competes in the qualifying for the women's Floor event of the Artistic Gymnastics at the Olympic Arena during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 7, 2016.
US gymnast Simone Biles competes in the qualifying for the women's Floor event of the Artistic Gymnastics at the Olympic Arena during the Rio 2016 Olympic Games in Rio de Janeiro on August 7, 2016. - Sputnik Italia
Seguici su
Dmitry Peskov, il portavoce del presidente russo Vladimir Putin, ha dichiarato che Mosca non è coinvolta nell'attacco hacker che ha violato il database dell'Agenzia Mondiale antidoping (WADA).

"Non si può parlare di nessun coinvolgimento della Russia, è escluso categoricamente" — RIA Novosti riporta le dichiarazioni di Peskov.

Ricordiamo che il gruppo hacker Fancy Bear ha pubblicato il contenuto del database della WADA. Dai documenti emerge che l'agenzia internazionale antidoping ha permesso alle tenniste americane Venus e Serena Williams, alla campionessa olimpica americana di ginnastica Simone Biles e alla cestista statunitense Elena Delle Donne di far uso di sostanze dopanti proibite dai regolamenti.

Inoltre, secondo i documenti, la cestista Delle Donne e la ginnasta Biles sono risultate positive ad un test antidoping di agosto, mentre sui media infuriava lo scandalo doping contro la Russia montato dalla stessa WADA: tuttavia le atlete non sono state escluse dalle Olimpiadi di Rio, dove hanno vinto l'oro.

Il direttore generale della WADA Olivier Niggli ha confermato che gli hacker hanno illegalmente ottenuto l'accesso alle banche dati dell'agenzia. Secondo lui, la polizia sospetta che i pirati informatici siano russi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала