Al via 71esima sessione Assemblea generale ONU:sul tavolo crisi dei rifugiati e migrazioni

Seguici suTelegram
Da affrontare anche la successione di Ban Ki-moon a segretario generale: al momento in lizza Irina Bokova, direttore del dipartimento Educativo delle Nazioni Unite; Helen Clark, ex primo ministro della Nuova Zelanda; Antonio Guterres, ex primo ministro del Portogallo.

Prende il via oggi la 71esima sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York. Sul tavolo del vertice i leader mondiale si troveranno ad affrontare le principali sfide globali come la crisi dei rifugiati e le migrazioni.

L'ordine del giorno provvisorio si compone di 170 articoli incentrati su pace e sicurezza internazionale, crescita economica e sviluppo sostenibile, disarmo, controllo della droga e coordinamento dell'assistenza umanitaria. Quest'anno — e fino a settembre 2017 — il presidente sarà il rappresentate permanente delle Fiji Peter Thomson che andrà a sostituire il danese Mogens Lykketoft mentre gli incontri tra capi di Stato e di governo, come tradizione, si avranno in vista del dibattito annuale che partirà il 20 settembre e si protrarrà per una settimana attorno al tema "obiettivi di sviluppo sostenibile: una spinta universale per trasformare il nostro mondo".

Al vertice non dovrebbe partecipare il presidente russo Vladimir Putin, come riferito dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov: al suo posto il ministro degli Esteri Sergei Lavrov.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала