Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Chi sarà il candidato dei Democratici se Hillary Clinton getterà la spugna?

© REUTERS / Lucas JacksonDemocratic U.S. presidential candidate Hillary Clinton (L) listens to Senator Bernie Sanders speak during a Democratic debate hosted by CNN and New York One at the Brooklyn Navy Yard in New York April 14, 2016
Democratic U.S. presidential candidate Hillary Clinton (L) listens to Senator Bernie Sanders speak during a Democratic debate hosted by CNN and New York One at the Brooklyn Navy Yard in New York April 14, 2016 - Sputnik Italia
Seguici su
Il Partito Democratico degli Stati Uniti è entrato in una "zona politica inesplorata" dopo la notizia della malattia di Hillary Clinton, scrive il britannico Telegraph.

Il medico di Hillary Clinton le ha diagnosticato una "polmonite".

Le voci sui problemi di salute della 68enne Clinton circolavano già in precedenza, ma i suoi sostenitori non attribuivano nessuna importanza, bollandole come "teorie complottiste".

Tuttavia il malore di domenica ha cambiato la situazione: ora i Democratici sono costretti a rispondere a domande imbarazzanti. Ad esempio cosa succederebbe se la malattia non permettesse alla Clinton di recarsi alle urne e perché Hillary non ha subito parlato della sua malattia.

Secondo alcune fonti del giornalista David Shuster nel partito, i Democratici potrebbero convocare una riunione di emergenza per prendere in considerazione l'eventuale sostituzione della Clinton. Tuttavia verrà scelto un nuovo candidato solo se l'ex segretario di Stato ritirerà di sua spontanea volontà la sua candidatura.

Al momento Hillary Clinton non si mostra intenzionata a mollare. Dopo il malore, il politico ha fatto sapere ai giornalisti che "si sente molto bene".

Se la Clinton rinuncerà alla lotta per la Casa Bianca, verrà sostituita o dall'attuale vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden o dal senatore Bernie Sanders, uscito sconfitto alle primarie, ipotizza il Telegraph. Secondo lo statuto del partito, il nuovo candidato deve essere scelto con un voto a maggioranza in una riunione straordinaria del Comitato Nazionale dei Democratici.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала