“Il bombardiere strategico Tu-95 aiuta la Russia a “trollare” in altri Paesi”

© Fotobank.ru/Getty ImagesBombardiere strategico "Tu-95MS"
Bombardiere strategico Tu-95MS - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il bombardiere russo strategico Tu-95 assomiglia ad un "mostro preistorico", ma questa catalogazione è ingannevole, scrive la rivista americana di geopolitica The National Interest.

Costruito nei lontani anni '50, il Tu-95 (secondo la classificazione NATO "Bear" — Orso, ndr) continua ad essere utilizzato con successo fino ad oggi, perché è uno dei pochi aerei in grado di percorrere lunghe distanze con un carico significativo di testate a bordo.

Progettato in risposta al bombardiere americano B-52, doveva essere in grado di volare più di 8mila chilometri con 12 tonnellate di bombe a bordo e colpire gli obiettivi negli Stati Uniti. Per questo motivo è stata sviluppata la potente turboelica NK-12, rumorosa e costosa per la manutenzione, anche se ha reso il Tu-95 l'aereo ad elica più veloce del mondo.

Grazie ad un enorme serbatoio l'aereo è in grado di volare senza rifornimento per più di 14mila chilometri. Durante la guerra fredda, i voli di pattugliamento di routine duravano circa 10 ore, ma alcuni Tu-95 rimanevano in aria per il doppio del tempo.

Già negli anni '60 il Tu-95 è stato dovuto adattare alle nuove sfide. E' apparsa la versione modificata Tu-95K, dotata di missili da crociera a lungo raggio X-20.

L'obiettivo del Tu-95RTS, dotato di un radar speciale, era il monitoraggio delle navi americane. Il bombardiere svolgeva anche un ruolo "psicologico", dimostrando la vulnerabilità delle forze navali americane rispetto ad un attacco aereo, osserva l'articolo.

Sulla base del Tu-95RTS è stato creato il bombardiere anti-nave Tu-142, che a sua volta, è diventato il modello per i bombardieri strategici Tu-95MS, che sono attualmente in dotazione all'Aviazione russa. Dopo gli aggiornamenti sono stati dotati di un nuovo sistema di navigazione e di missili da crociera X-101 con una gittata di 5.500 chilometri.

I bombardieri Tu-95MS sono stati coinvolti nel novembre 2015 nell'operazione militare russa in Siria. Gli aerei hanno sparato missili da crociera contro le posizioni dei jihadisti:

"è stato interpretato come un modo per dimostrare il potenziale militare della Russia."

Inoltre, scrive The National Interest, il Tu-95 svolge ancora missioni negli oceani Pacifico e Atlantico.

"Uno dei suoi compiti principali può essere caratterizzato con azioni di disturbo ("trolling") in altri Paesi", — si afferma nell'articolo.

Gli "orsi" sono stati visti nelle pressi delle coste del Regno Unito, in California, così come non lontano dal Giappone e in Alaska.

Lo scopo di queste missioni di perlustrazione, secondo la rivista, è "ricordare agli altri Paesi che la Russia è ancora in grado di inviare bombardieri nucleari nel loro spazio aereo."

Anche se il Tu-95 non è un aereo stealth e vulnerabile ai moderni mezzi di difesa aerea, con i suoi missili da crociera non ha bisogno di avvicinarsi nelle aeree raggiungibili dai sistemi antiaerei nemici, si sottolinea nell'articolo.

"Il glorioso "Orso" è particolarmente adatto per il trasporto di missili da crociera pesanti e per un attento monitoraggio del Pacifico e dell'Atlantico, soprattutto quando la furtività non solo non è utile per la missione, ma anche contrasta i suoi obiettivi", — evidenzia The National Interest.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала