Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia disposta a discutere nuovo regime su controllo degli armamenti in Europa

© Sputnik . Maksim Blinov / Vai alla galleria fotograficaLa sede del ministero degli Esteri della Russia
La sede del ministero degli Esteri della Russia - Sputnik Italia
Seguici su
Mosca è aperta al dialogo sul nuovo regime di controllo degli armamenti convenzionali in Europa (Trattato CFE - Trattato sulle forze armate convenzionali in Europa), ma non è disposta ad avviare i negoziati, si legge in un comunicato del ministero degli Esteri.

Così il dicastero della diplomazia russa ha commentato l'articolo del ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier sul quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung. Steinmeier aveva chiesto un nuovo accordo sul controllo degli armamenti in Europa per scongiurare una nuova corsa alle armi tra la Russia e la NATO.

In precedenza il direttore del Dipartimento di non proliferazione e controllo degli armamenti del ministero degli Esteri russo Mikhail Ulyanov aveva riferito a RIA Novosti che il primo Trattato CFE è ormai obsoleto ed è impossibile ritornarci, ma Mosca è pronta al dialogo.

"Vediamo come risponderanno all'appello della Germania quei suoi alleati che con i loro sforzi hanno bloccato e congelato il dialogo sul controllo delle armi convenzionali. Da parte sua la Russia è sempre aperta a discutere le questioni della sicurezza e della stabilità internazionale sulla base di un confronto paritario che tiene conto degli interessi reciproci," — si legge nel comunicato del dicastero della diplomazia russa.

Il ministero degli Esteri ha ricordato che la Russia si è ripetutamente espressa a favore di una revisione del regime sul controllo delle armi convenzionali in Europa e di una sua armonizzazione con le realtà militari e politiche correnti.

"Come noto, è dovuto al fatto che il primo Trattato CFE è diventato irrimediabilmente obsoleto e tornarci è diventato impossibile, mentre la sua versione adattata, adottata al Vertice OSCE di Istanbul nel 1999, che per quasi 8 anni abbiamo esortato i partner occidentali a ratificarla, alla fine non è entrata in vigore", — hanno concluso al dicastero.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала