Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Leader filorussi di Donetsk detta le condizioni per negoziati diretti con Kiev

© Sputnik . Igor Maslov / Vai alla galleria fotograficaPresidente dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko
Presidente dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Zakharchenko ha elencato le condizioni per cui sarebbe possibile intavolare trattative dirette con Kiev ed ha sottolineato che Donetsk ha una serie di proposte che aiuteranno a trovare un compromesso.

In precedenza Zakharchenko aveva dichiarato di avere una proposta per un nuovo formato di negoziati sul Donbass: quello "2 su 3", con la partecipazione delle parti in conflitto e dei mediatori, dal momento che il "formato della Normandia" (Francia, Germania, Ucraina e Russia) ha fatto il suo tempo".

"Dopo aver cercato di destabilizzare la Crimea, Kiev verrà mandata via dal formato della Normandia. Al momento ci sono 3 mediatori e 2 parti in conflitto. Il passo successivo, se l'Europa lo riconoscerà, è obbligata, è sederci al tavolo dei negoziati direttamente con Kiev. Negoziano direttamente con le 2 parti in conflitto: da un lato Donetsk e Lugansk, d'altra parte Kiev. Ci sediamo e parliamo. L'Europa e la Federazione Russa ci aiuteranno a risolvere questo problema, per farci sedere tutti al tavolo dei negoziati," — ha detto ai giornalisti Zakharchenko.

Ha osservato che i rappresentanti di Donetsk sono pronti a negoziare con Kiev: sono già state preparate alcune proposte che possono far raggiungere un accordo.

"Se Kiev non fosse così prevenuta politicamente, credo che avremmo trovato un compromesso," — ha aggiunto Zakharchenko.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала