Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

#Nonostantetutto: movimento online a sostegno di atleti paralimpici russi

© Sputnik . Anton DenisovAtleta russo aprtecipa alle Paralimpiadi 2012 a Londra
Atleta russo aprtecipa alle Paralimpiadi 2012 a Londra - Sputnik Italia
Seguici su
Media russi hanno lanciato il progetto "#nonostantetutto" (#вопреки) per sostenere gli atleti russi sospesi dalle Paralimpiadi 2016 dal CPI.

I protagonisti del progetto sono gli atleti stessi che parlano del posto dello sport nelle loro vite, della Paralimpiade e delle proprie aspirazioni.

Alex Ashapatov, atletica leggera

"Come andare avanti, se hai fatto tutto il necessario per lo sviluppo dello sport paralimpico e ti hanno detto che non corrispondi agli standard paralimpici?"

© FotoAlex Ashapatov
Alex Ashapatov - Sputnik Italia
Alex Ashapatov

Elena Gorlova, disco

"Io vivo per lo sport, respiro sport, e non ho mai sostenuto gli atleti che fanno uso di doping. Sono contraria. Sono per lo sport pulito".

© FotoElena Gorlova
Elena Gorlova - Sputnik Italia
Elena Gorlova

Dmitry Kokarev, nuoto

"Momenti di disperazione, penso che capitano ad ogni persona nella propria vita, ma capisci dove stai andando e a cosa aspiri. Lo sport per me è vita".

© FotoDmitry Kokarev
Dmitry Kokarev - Sputnik Italia
Dmitry Kokarev

Ekaterina Potapova, atletica leggera

"Le persone con disabilità cercano di uscire dal proprio guscio, ma le sminuiscono ancora di più. Non è giusto."

Ekaterina Potapova
Ekaterina Potapova - Sputnik Italia
Ekaterina Potapova

Tatiana Savostyanova, judo

"Ho sopportato il dolore in attesa delle Olimpiadi, ma ora è dura".

© FotoTatiana Savostyanova
Tatiana Savostyanova - Sputnik Italia
Tatiana Savostyanova
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала