Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per Standard & Poor's decisione authority antitrust della Polonia non ferma Nord Stream-2

© Sputnik . Igor Zarembo / Vai alla galleria fotograficaCтроительство газопровода "Северный поток" (Nord Stream)
Cтроительство газопровода Северный поток (Nord Stream) - Sputnik Italia
Seguici su
La decisione dell'authority anti-trust della Polonia è improbabile che fermi la realizzazione del progetto "Nord Stream-2", ritiene l'agenzia internazionale di rating Standard & Poor's Global Ratings.

In precedenza le società partner per la costruzione del gasdotto "Nord Stream-2" — Engie, "Gazprom", OMV, Shell, Uniper e Wintershall — avevano informato le authority antitrust di Germania e Polonia della creazione di una joint venture per gestire il progetto. Il regolatore tedesco ha dato il via libera all'operazione, mentre alla fine di luglio l'authority polacca ha bocciato il progetto. La scorsa settimana è stato riferito che le società coinvolte nel progetto avevano ritirato la notifica depositata presso l'authority polacca sulla creazione della joint venture.

"Crediamo che la rinuncia alla creazione della joint venture difficilmente porterà alla chiusura del progetto, anche se riteniamo che possa creare grandi rischi politici per il progetto e Gazprom", — si legge in un comunicato dell'analista di credito di Standard & Poor's Alexander Gryaznov.

Le implicazioni finanziarie del progetto sono circoscritte, ritiene l'agenzia. Nel peggiore dei casi Gazprom sarà costretta a sborsare 1,2 miliardi di euro di proprie risorse per sostituire gli investimenti dei partner. Il restante 70% delle spese sarà coperto dai finanziamenti del progetto, rileva l'agenzia. L'impatto sul profilo di credito di Gazprom sarà limitato nel breve termine.

"Crediamo che gli investitori mostreranno un buon interesse nel progetto, anche se Gazprom sarà il socio unico", — si afferma nel comunicato.

Ciononostante la partecipazione di aziende come la Shell, E.ON e Engie come detentori del capitale della joint venture è importante in termini di reputazione.

"Tuttavia, dato che il gas russo è destinato a rimanere la fonte energetica più conveniente dal punto di vista economico nelle esportazioni verso la UE nel medio termine, riteniamo che Nord Stream-2 molto probabilmente si realizzerà in un modo o nell'altro," — si deduce nel comunicato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала