Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Riscuote successo petizione su internet per far partecipare la Russia alle Paralimpiadi

Alle Paralimpiadi di Rio la Russia nella scherma in carrozzina aveva qualificato 12 atleti, il numero massimo
Alle Paralimpiadi di Rio la Russia nella scherma in carrozzina aveva qualificato 12 atleti, il numero massimo - Sputnik Italia
Seguici su
Oltre 100mila persone hanno sostenuto con la loro firma la petizione pubblicata sul sito Change.org con la richiesta di far partecipare la squadra russa alle imminenti Paralimpiadi di Rio.

La commissione indipendente dell'agenzia internazionale anti-doping (WADA), guidata dall'avvocato Richard McLaren, il 18 luglio scorso a Toronto ha reso pubblici i risultati della loro inchiesta, secondo cui emergerebbe un sistema di doping di stato nel movimento olimpico e paralimpico dello sport russo.

In seguito il Comitato Paralimpico Internazionale aveva riferito che il dossier McLaren avrebbe potuto portare sanzioni disciplinari contro la squadra russa. Allo stesso tempo la WADA ha raccomandato il Comitato Paralimpico Internazionale di escludere la Russia dalle prossime Paralimpiadi, che si svolgeranno a Rio de Janeiro dal 7 al 18 settembre.

Ai primi di agosto il presidente del Comitato Paralimpico Internazionale Philip Craven aveva annunciato che l'organo da lui presieduto aveva preso all'unanimità la decisione per escludere dalle Paralimpiadi di Rio gli atleti russi e il Comitato Paralimpico Russo.

"Crediamo che la decisione di escludere in toto gli atleti paralimpici russi attribuendo loro una responsabilità collettiva per violazioni che non hanno commesso in prima persona contraddica i principi del diritto internazionale e della cultura europea. E' disumano rispetto a quasi 300 atleti paralimpici che sono puliti e non sono stati coinvolti in alcun scandalo di doping", — si legge nel testo della petizione indirizzata ai membri del Comitato Paralimpico Internazionale e al suo presidente Philip Craven.

"Vi chiediamo di far accedere la squadra paralimpica russa ai Giochi di Rio de Janeiro, indipendentemente dall'appartenenza reale del Comitato Paralimpico Russo al Comitato Paralimpico Internazionale", — conclude il testo della petizione promossa dai fondatori della fondazione benefica "Io sono!" Egor Beroev e Ksenia Alferova.

Al momento la petizione è stata firmata da quasi 105mila persone: complessivamente servono 150mila firme.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала