Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

WikiLeaks: se accusata, Hillary Clinton userà retorica più aggressiva contro Mosca

© REUTERS / Aaron P. BernsteinDemocratic presidential candidate Hillary Clinton speaks at Johnstown Wire Technologies in Johnstown, Pennsylvania, July 30, 2016.
Democratic presidential candidate Hillary Clinton speaks at Johnstown Wire Technologies in Johnstown, Pennsylvania, July 30, 2016. - Sputnik Italia
Seguici su
La nuova strategia mediatica di Hillary Clinton per la sua campagna elettorale sarà focalizzata sulla demonizzazione della Russia nel caso in cui emerga il suo coinvolgimento in casi di corruzione, riporta WikiLeaks.

"La campagna di Hillary Clinton ha elaborato una nuova strategia di comunicazione. Tutti i futuri casi di corruzione in cui è legata saranno un'affare di Mosca", — si legge in un tweet del celebre portale.

In precedenza WikiLeaks aveva pubblicato la corrispondenza elettronica del Partito Democratico degli Stati Uniti. Dai documenti pubblicati emerge che durante le primarie l'apparato di partito ha attivamente lavorato a sostegno della Clinton contro gli altri candidati, in particolare Bernie Sanders. Lo scandalo ha portato alle dimissioni del direttore del comitato nazionale dei Democratici.

In risposta lo staff elettorale di Hillary Clinton ha accusato Mosca di aver condotto l'attacco hacker per aiutare nelle elezioni il repubblicano Donald Trump. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha definito assurde queste affermazioni.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала