Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia presenterà all'ONU nuova richiesta per estendere i confini nell'Artico

© Sputnik . Alexander LiskinArtico
Artico - Sputnik Italia
Seguici su
La delegazione russa difenderà 2 volte presso la sottocommissione delle Nazioni Unite la sua richiesta di estensione della piattaforma continentale nella regione artica

La prima riunione sarà tra l'8 e il 12 agosto, mentre la seconda si disputerà a novembre, ha dichiarato a RIA Novosti il coordinatore del lavoro scientifico sulla preparazione della richiesta e vice direttore dell'Istituto di Oceanologia "Shirshov" dell'Accademia Russa delle Scienze Leopold Lobkovsky.

Lo scorso febbraio il ministro dell'Ambiente russo Sergey Donskoy aveva presentato la nuova richiesta alle Nazioni Unite per l'estensione della piattaforma continentale russa nel Mar Glaciale Artico. Si tratta dei fondali marini al di là di 200 miglia dal settore artico russo, comprese le aree del Polo Nord.

Secondo il ministro dell'Ambiente, la valutazione della richiesta può richiedere da 3 a 5 anni.

Dal 2001 la Russia rivendica i fondali dell'Artico ricchi di idrocarburi, compresa la Dorsale di Lomonosov e la catena di Mendeleev, ma la sua domanda è stata respinta per la mancanza di informazioni. La nuova spedizione al Polo Nord, le ricerche sismiche, geologiche e geofisici nel Mar Glaciale Artico per studiare la natura geologica della Dorsale di Lomonosov e la catena di Mendeleev hanno richiesto più di 10 anni di lavoro.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала