Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Olimpiadi 2016, nel mirino anche gli atleti paralimpici russi

© REUTERS / Ricardo MoraesRio 2016
Rio 2016 - Sputnik Italia
Seguici su
La decisione dell'eventuale esonero degli atleti paralimpici russi è attesa per i primi di agosto. Il presidente del Comitato paralimpico russo, Vladimir Lukin, si è detto sconcertato dalla semplice idea che la questione possa essere discussa.

Il rapporto WADA non fa alcun accenno agli atleti paralimpici. A sua volta, l'atleta russa Iolanda Chen in un'intervista a RT ha sottolineato come questa situazione rivela il retroscena politico di tutto lo scandalo doping.

"Mi spiace molto che tutte queste persone, non importa quale sia la loro nazionalità o religione, possano essere sanzionate. Perché quello di queste persone è un caso completamente separato, sono persone che hanno alte qualità morali. Trovano in loro la forza di praticare sport, di portare lo sport, la bonarietà e il senso del loro essere nel mondo, sostenendo in tal modo anche le persone fisicamente sane. Gli atleti paralimpici di tutto il mondo portano una carica di emozioni, energia, coraggio a tutte le persone. Sanzionarli sarebbe contro l'umanità", ha dichiarato Iolanda Chend, ex detentrice del record mondiale nel salto triplo indoor.

La Chen ha anche evidenziato che se tale situazione riguarderà anche gli atleti paralimpici russi, sarà allora palese il retroscena politico.

"Hanno sbagliato a iniziare a scagliare i loro strali contro di loro", ha aggiunto la Chen.

L'atleta anche espresso la speranza che l'aumento del malcontento mondiale derivante dalle recenti decisioni della WADA, dello IAAF e del CIO nei confronti della Russia possa evitare l'esonero agli atleti paralimpici.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала