Modellizzata “lotta tra titani del mare” delle forze navali di Russia e USA

© AFP 2022 / NOEL CELIS/POOLUna nave della Marina USA
Una nave della Marina USA - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
L'analista della rivista americana “The National Interest” Kyle Mizokami ha modellizzato "la più grande battaglia navale dai tempi della Seconda Guerra Mondiale" tra l'incrociatore missilistico russo nucleare "Kirov" (ora "Ammiraglio Ushakov") e la corazzata americana "Iowa".

L'incrociatore russo "Kirov" è armato con i missili anti-nave P-700 ed è dotato di un sistema di difesa missilistica a più livelli. La nave americana "Iowa" è armata con 3 cannoni e 16 missili anti-nave "Harpoon".

Lo scenario presuppone che gli equipaggi delle due navi si trovino ad una distanza di circa 500 chilometri.

A questa distanza viene completamente annullato il vantaggio principale di "Iowa", la gittata dei suoi missili: i suoi razzi "Tomahawk" non possono nulla contro la difesa di "Kirov".

Le possibilità della nave americana non aumentano col diminuire della distanza dall'incrociatore russo: "Iowa" è obbligato ad avvicinarsi a "Kirov" ad almeno 107 chilometri per lanciare 16 missili anti-nave "Harpoon", tuttavia è difficile che un numero così relativamente piccolo di razzi possa colpire il bersaglio superando un sistema a 3 linee di difesa.

Solo a 32 chilometri "Iowa" riuscirebbe a distruggere "Kirov", ma è improbabile che l'equipaggio americano riesca indenne ad avvicinarsi ad una tale distanza.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала