Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

WADA delusa da mancata esclusione della Russia da parte del CIO

© AFP 2021 / JUSTIN TALLISPresident of the World Anti-Doping Agency (WADA), Craig Reedie speaks at a Tackling Doping in Sport 2016 conference in London on March 9, 2016
President of the World Anti-Doping Agency (WADA), Craig Reedie speaks at a Tackling Doping in Sport 2016 conference in London on March 9, 2016 - Sputnik Italia
Seguici su
Il direttore dell'agenzia anti-doping internazionale (WADA) Craig Reedie ha espresso il suo disappunto per la decisione del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), che non ha escluso la nazionale russa dalle imminenti Olimpiadi di Rio de Janeiro.

"La WADA è delusa dal fatto che il CIO non abbia tenuto conto delle raccomandazioni del comitato esecutivo della WADA… Il dossier di McLaren rivela il programma di doping di stato in Russia, che mina seriamente i principi dello sport pulito, incarnati nel codice mondiale anti-doping", — il sito della WADA riporta le parole di Reedie.

Domenica il comitato esecutivo del CIO ha stabilito che gli atleti russi potranno partecipare alle gare olimpiche sotto la bandiera nazionale. Inoltre le federazioni internazionali decideranno chi avrà il diritto di partecipare alle Olimpiadi.

Allo stesso tempo la WADA ha osservato che non presenterà ricorso contro la decisione del CIO.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала