Comitato Olimpico russo accusa la Wada di complotto

© Sputnik . Mihail Serbin / Vai alla galleria fotograficaUno dei laboratori di WADA
Uno dei laboratori di WADA - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
In una lettera al numero uno del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach, il presidente del Comitato Olimpico Russo Alexander Zhukov ha accusato l'agenzia anti-doping internazionale WADA di un complotto pianificato contro gli atleti russi, segnala il "Kommersant".

"Il Comitato Olimpico Russo è estremamente deluso dalle azioni delle agenzia anti-doping di Stati Uniti e Canada a sostegno del presidente della commissione atleti presso la WADA Becky Scott, che ha chiesto al CIO di escludere in toto la squadra olimpica russa dai Giochi di Rio de Janeiro", — è scritto nella lettera di Zhukov.

Secondo Zhukov, l'inchiesta dell'agenzia WADA contro gli atleti russi si basa sulle informazioni ricevute dalla commissione d'inchiesta indipendente guidata da Richard McLaren.

"Come fanno queste organizzazioni a conoscere in anticipo le conclusioni del rapporto prima che venga formalmente presentato? La situazione desta serie preoccupazioni all'OKR, dal momento che è messa in discussione l'integrità e l'indipendenza del dossier," — ha detto Zhukov.

Il presidente del Comitato Olimpico russo ritiene che la vicenda anti-doping "fa parte di una campagna ben pianificata e di parte", che mira ad escludere gli atleti russi dai Giochi Olimpici del 2016.

Oggi la commissione indipendente del WADA guidata dall'avvocato canadese Richard McLaren presenterà il dossier sull'inchiesta di doping e frode sportiva alle Olimpiadi di Sochi del 2014.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала