Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gil: contro il terrorismo risposta militare proporzionata e coordinata

© AP Photo / Edlib News Network ENNIl gruppo terroristico al-Nusra, legato ad al Qaeda
Il gruppo terroristico al-Nusra, legato ad al Qaeda - Sputnik Italia
Seguici su
Jose Maria Gil, specialista di terrorismo presso l’International Security Observatory, ha raccontato a Sputnik:

"All'inizio del 2015 in Francia, prima dell'attentato alla redazione di Charlie Hebdo, erano stati compiuti diversi attacchi ai mercatini di Natale di Parigi e dei suoi dintorni nei quali erano state utilizzate delle automobili. Si tratta di tre attacchi, ma le conseguenze non sono state tanto tragiche, per cui non se ne è parlato troppo. Ci sono invece altri casi di utilizzo di questa tecnica, come per esempio gli autobus imbottiti di esplosivo che si lanciano contro gruppi di persone. Tali attacchi fanno molte vittime, ma non nello stesso modo".

"Credo che ci sia bisogno di coordinazione a livello internazionale per la realizzazione delle operazioni in Siria ed Iraq. Ciò che sta avvenendo in questi paesi richiede una risposta militare armonizzata e bisogna agire in sintonia, con senno. Questi attentati terroristici, semplici dal punto di vista organizzativo, hanno un effetto enorme. Non importa dove hanno luogo, se in Europa, in Russia o in un altro paese: la minaccia è sempre la stessa. E bisogna combatterla insieme".

"Anche se riuscissimo a portare a termine i conflitti in Siria e Iraq, questo non significherebbe la fine del terrore jihadista. Bisogna capire che si tratta di un'ideologia che si diffonde attraverso internet e qualunque persona può essere influenzata e iniziare ad agire di conseguenza. È un fenomeno terribile che richiede molte pià forze e risorse per essere combattuto".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала