Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin e Obama discutono della Siria, del Donbass e del Nagorno Karabakh

© Sputnik . The press-service of the President of Russian FederationIl presidente russo Vladimir Putin e il presidente degli USA Barack Obama al G20 in Turchia.
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente degli USA Barack Obama al G20 in Turchia. - Sputnik Italia
Seguici su
Vladimir Putin e Barack Obama hanno discusso telefonicamente della situazione in Siria e in Ucraina e della conciliazione nel Nagorno Karabakh. Lo ha reso noto l’ufficio stampa del Cremlino.

Le parti hanno confermato la disponibilità ad intesificare "la concertazione delle attività militari russe e americane in Siria".

I due capi di stato hanno anche sottolineato l'importanza della ripresa dei negoziati intersiriani sotto l'egida delle Nazioni Unite.

Putin ha puntualizzato l'importanza della rigorosa realizzazione degli accordi di Minsk da parte di Kiev, che contemplano l'aggiustamento del dialogo diretto con Donetsk e Luhansk, l'amnistia, la concessione dello statuto speciale alle repubbliche del Donbass, la creazione di una legge sulle elezioni locali.

I due leader hannno evidenziato la necessità dell'avvio di lavori per arrestare le violazioni al regime di cessate il fuoco, per il totale adempimento dell'accordo sul ritiro delle armi pesanti e la distensione tra le parti in conflitto.

A tal proposito l'accento è stato posto sul ruolo della missione speciale di monitoraggio dell'OSCE.

Il presidente russo ha inoltre messo al corrente Obama dei risultati della riunione trilaterale con i presidenti dell'Azerbaigian, Ilham Aliyev, e dell'Armenia, Serzh Sargsyan, avvenuta a San Pietroburgo lo scorso 20 giugno.

"Vladimir Putin ha sottolineato che nell'organizzare i negoziati la Russia si è basata sulla necessità di contribuire all'immediata stabilizzazione della situazione nella zona del conflitto e alla creazione delle condizioni per la promozione del processo di pace", si legge nel comunicato stampa del Cremlino.

Barack Obama ha elogiato gli sforzi della Russia nella risoluzione del conflitto nel Nagorno Karabakh. Le parti hanno convenuto di portare avanti i lavori in questa direzione nell'ambito del gruppo OSCE di Minsk.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала