Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le "prove" di Tony Blair

© Sputnik . Vitaly PodvitskyBlair
Blair - Sputnik Italia
Seguici su
L'ex primo ministro scozzese Alex Salmond si aspetta che il rapporto sul coinvolgimento britannico nella campagna militare in Iraq del 2003-2009, preparato dalla commissione presieduta da Sir John Chilcot, metterà in evidenza le prove necessarie per processare coloro che hanno orchestrato una guerra che ha provocato oltre 600mila vittime.

"La vergogna è che Tony Blair, che così volentieri ci ha portato in questa catastrofe di politica estera, ha visto in anteprima alcune parti della relazione prima dei parenti delle vittime. Non è giusto che Blair abbia avuto molti mesi per consultarsi con il suo entourage e gli avvocati, per difendersi in televisione, dove ha negato la sua colpevolezza, mentre le famiglie delle vittime lo potranno vedere solo 2 ore prima della sua pubblicazione", — ha detto il politico.

La questione della partecipazione all'operazione delle truppe britanniche aveva provocato una spaccatura nel governo di Blair: L'esecutivo decise di inviare l'esercito in Iraq solo dopo le dichiarazioni di Blair, secondo cui Hussein possedeva armi di distruzione di massa; alla fine non furono mai trovate.    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала