Lotta al terrorismo, la Polonia introduce controlli temporanei alle frontiere

© REUTERS / Kacper PempelUn soldato polacco di fronte alle bandiere degli USA, della Polonia e della NATO a Swidwin in Polonia del Nord
Un soldato polacco di fronte alle bandiere degli USA, della Polonia e della NATO a Swidwin in Polonia del Nord - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Le misure prese in occasione del vertice Nato a Varsavia (8 e 9 luglio) e della Giornata mondiale della gioventù, che si terrà a fine mese. Aumentati anche controlli specifici.

La Polonia ha introdotto controlli temporanei alle frontiere con la Repubblica Ceca, Germania, Lituania, Slovacchia, così come nei porti e aeroporti a seguito del vertice della Nato previsto l'8 e 9 luglio a Varsavia e in vista della Giornata Mondiale della Gioventù a fine mese.

In base alle informazioni fornite da altri stati, inoltre, verranno effettuati controlli ai confini. Il cosiddetto controllo delle frontiere mobili opererà in 285 punti, dove è possibile entrare nel paese. Le guardie di frontiera utilizzeranno veicoli speciali dotati di dispositivi portatili per l'accesso a banche dati e apparecchiature per verificare l'autenticità dei documenti.

Le autorità di Varsavia potranno anche rafforzare i controlli sul confine con la Russia, Ucraina e Bielorussia. A ciò si aggiunge che l'accordo sul traffico nella zona di frontiera tra la Polonia e la regione russa di Kaliningrad sarà interrotto dal 4 luglio.

Secondo il ministero della Difesa di Varsavia, il prossimo vertice della Nato sarà il più grande nella storia dell'Alleanza atlantica, con la partecipazione di circa duemila rappresentanti provenienti sia dai stati membri della Nato sia e da paesi terzi.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала