Berlino gela Kiev: non in agenda l'ingresso dell'Ucraina nella UE

Seguici suTelegram
La questione dell'adesione dell'Ucraina nella UE non è all'ordine del giorno, ha fatto sapere il ministero degli Esteri tedesco. Lo ha segnalato il giornale “Die Zeit”.

"Al momento di fronte a noi non c'è la questione sulle prospettive di adesione dell'Ucraina nella UE", — ha riferito il rappresentante del ministero degli Esteri tedesco.

Il dicastero della diplomazia tedesca ha osservato che per Kiev restano irrisolti molti problemi, compresa la lotta contro la corruzione.

"Su questo tema, l'Ucraina non ha ancora fatto progressi," — ha chiarito il rappresentante del ministero.

In precedenza i media del gruppo editoriale tedesco "Funke" avevano pubblicato l'intervista con il primo ministro ucraino Vladimir Groisman, in cui ha affermato che l'Ucraina sarebbe entrata a far parte dell'Unione Europea in 10 anni.

Il corso di politica estera intrapreso da Kiev è l'integrazione europea: l'Ucraina spera di aderire alla UE e alla NATO. Il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker ritiene che l'Ucraina abbia bisogno di 20-25 anni per raggiungere questi obiettivi.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала