Commissione Europea stima i danni della Brexit al bilancio UE

© AFP 2022 / EMMANUEL DUNANDBrexit
Brexit - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
L'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea (Brexit) comporterà una riduzione del bilancio annuale europeo del 15% a partire dal 2020. Lo ha annunciato oggi in diretta al canale televisivo belga "Digi24 TV" il commissario europeo per le politiche regionali Corina Cretu.

"La politica regionale è più vicina alla gente. E' più sensibile, in quanto i fondi europei cambiano la loro vita. Pertanto da questo punto di vista sono preoccupata, perché è evidente che l'uscita del Regno Unito ridurrà il bilancio della UE dopo il 2020 di circa il 15%", — ha detto il commissario.

"Dobbiamo tornare ai valori che hanno costituito le fondamenta della UE, responsabilità e solidarietà con tutti," — ha aggiunto la Cretu.

Allo stesso tempo l'ex commissario europeo per l'Economia e le Finanze Pierre Moscovici ha affermato che l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea non provocherà la recessione in Europa.

"Resta ancora incertezza con cui bisogna convivere e lavorare, ma non ci aspettiamo forti contraccolpi o crisi", — ha dichiarato in un'intervista a Bloomberg TV.

Secondo Moscovici, l'Unione Europea ha gli strumenti necessari per garantire la stabilità finanziaria, soprattutto alla luce della disponibilità delle banche centrali alla collaborazione.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала