Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA, Obama accusato di non voler nuove sanzioni contro Russia per vendita missili a Iran

© AP Photo / Susan WalshBarack Obama
Barack Obama - Sputnik Italia
Seguici su
L'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Barack Obama non ha fretta nel rispondere alla richiesta del Congresso per promulgare una legge che permetta di imporre sanzioni alla Russia per la vendita dei sistemi di difesa S-300 all'Iran, riportano i media con riferimento al Dipartimento di Stato e al Congresso.

Il presidente Obama ha l'autorità in base alla legislazione americana di invalidare la recente vendita della Russia all'Iran dei sistemi di difesa antiaerea S-300 che, secondo i funzionari di Washington, contribuiscono alla crescita delle potenzialità militari dell'Iran, scrive il portale "Free Beacon".

L'amministrazione Obama, scrive il portale, finora si è astenuta dall'usare i suoi poteri in base alla legge. Al Congresso hanno accusato la Casa Bianca di ignorare la legge per salvare l'accordo nucleare con Teheran.

Il membro del Congresso Steve Shabo ha detto a "Free Beacon" che la Casa Bianca continua a compromettere gli sforzi dei Paesi occidentali per bloccare la vendita di armi.

Secondo lui, l'amministrazione Obama ha risposto alla sua richiesta solo due mesi dopo, l'8 giugno, notando che finora non ha preso alcuna decisione in merito all'eventuale imposizione di sanzioni.

I funzionari dell'amministrazione Obama non hanno spiegato il motivo per cui ancora non si sono avvalsi della legge.

Anche se l'amministrazione resta ancora "preoccupata" dalla vendita degli S-300, non è pronta ad intervenire, si afferma nella lettera che è stata inviata al deputato Shabo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала