Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Brasile, si dimette un altro ministro

© AFP 2021 / MIGUEL SCHINCARIOLBandiera del Brasile
Bandiera del Brasile - Sputnik Italia
Seguici su
Non si arresta il terremoto politico brasiliano: anche il ministro del Turismo rassegna le dimissioni dopo il suo coinvolgimento nell'inchiesta Petrobras.

Il governo ad interim guidato da Michel Temer e chiamato a sostituire Dilma Rousseff, attualmente sospesa perchè messa in stato di accusa ed in attesa di conoscere il pronunciamento della Corte Suprema sul suo impeachment, perde un altro pezzo.

Di oggi infatti la notizia delle dimissioni presentate da Henrique Eduardo Alves, ministro del Turismo, che ha rimesso il mandato nelle mani del presidente Temer dopo il suo coinvolgimento nell'inchiesta Petrobras. L'accusa, per lui come per moltissimi altri esponenti della politica brasiliana, è di aver intascato tangenti dal colosso di Stato dell'energia.

Anche in questo caso gli inquirenti brasiliani che si stanno occupando della vicenda sono arrivati all'ormai ex ministro dopo aver sentito Sergio Machado, ex dirigente del gruppo petrolifero nazionale, che ha parlato di tangenti per oltre un ione e mezzo di reas, pari a circa 400mila euro, consegnate ad Alves.

E' il terzo caso di dimissioni per il neonato governo ad interim guidato dal leader di centrodestra Michel Temer da poco più di un mese, dopo quelle del ministro per la Trasparenza, Fabiano Silvera, e quello della Pianificazione, Romero Juca. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала