Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Libia, attentato alla centrale di polizia Abu Ghrein: almeno 10 morti

Seguici su
Mentre prosegue la battaglia finale per liberare Sirte dal Daesh, i terroristi hanno condotto un attacco kamikaze nel centro riconquistato nelle scorse settimane dalle truppe regolari e parallelamente tentato di prendere d'assalto il porto della loro ex roccaforte.

Una nuova alba di sangue e violenza si è alzata sopra i cieli libici. Un'autobomba è esplosa presso una stazione di polizia di Abu Ghrein, area strategica distante 100 chilometri da Sirte che è stata liberata dal Daesh dalle truppe di Misurata nelle ultime settimane, prima di condurre l'offensiva che le ha portato a cingere d'assedio l'ex roccaforte jihadista.

Il bilancio dell'attentato parla di almeno 10 morti e di 7 feriti. Il mezzo è saltato in aria contro il centro di sicurezza questa mattina, come riferito dall'emittente televisiva "al Jazeera", tra le vittime anche cinque kamikaze i cui corpi, secondo alcuni media locali, sarebbero stati ricevuti dall'ospedale di Misurata.

Intanto gli uomini del Daesh stanno tentando di contrastare l'avanzata delle truppe nell'area di Sirte anche con attacchi armati nel porto della loro ex roccaforte. Dove i jihadisti sarebbero riusciti a rientrare a bordo di un carro armato con il quale si sono fatti strada e sferrato l'attacco. A riferirlo un comunicato dell'operazione "al Bunian al Marsus", a cui prende parte il contingente miliare fedele al governo di unità nazionale di Tripoli, in cui si spiega che altri combattenti avrebbero tentato di compiere un nuovo attacco tramite un'autobomba in una località nell'area di Zafran, ma il mezzo sarebbe esploso prima di impattare sull'obiettivo, uccidendo solo il kamikaze.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала