Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le prime pagine italiane del 13 giugno

© Fotolia / Elis LasopGiornali nel chiosco
Giornali nel chiosco - Sputnik Italia
Seguici su
La strage di Orlando e le rivendicazioni di matrice jihadista apparse online sono in primo piano sui principali quotidiani oggi in edicola. Spazio poi alla politica interna, con i ballottaggi per le comunali.

"Attacco all'America nel nome dell'Isis" è il titolo di apertura de La Stampa, che nel catenaccio riferisce della presunta affiliazione del killer al Daesh: "Giura fedeltà al Califfo e spara, 50 morti e 53 feriti".
"Terrore nel locale gay" è il titolo a tutta pagina del Corriere della Sera, che descrive così gli eventi di Orlando: "Killer di origini afghane entra, spara e fa strage. 50 morti e oltre 50 feriti. Fedeltà all'Isis. Il califfato rivendica. Obama: ma noi non cambieremo".

Per la Repubblica è "Strage nel club gay, la firma dell'Is", con due editoriali dal titolo "Guerra civile in America" e "L'orrore cambia la corsa elettorale" sugli effetti che l'attacco di Orlando avrà sulla campagna per le presidenziali. A centro pagina "Immigrati a Milano, corruzione a Roma, ecco le sfide che decidono i ballottaggi".

Per l'Unità il titolo è "Licenza di strage", mentre sullo stesso argomento titola anche il Giornale: "Isis fa strage di gay. L'Occidente guarda la sua sottomissione". Per il Tempo titolo provocatorio: "Il gay pride dell'Isis".

Si torna alla politica interna con Il Fatto Quotidiano, che titola "Ora la Boschi gioca sporco", a proposito della polemica su fondi che il governo avrebbe messo in dubbio in caso di sconfitta del Pd: "La ministra minaccia di tagliare fondi di governo se M5S vince a Torino"

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала