Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Direttore della CIA esclude il coinvolgimento dei sauditi in attacchi 11/09

© AP Photo / Diane BondareffL'attentato terroristico dell'11 settembre a New York
L'attentato terroristico dell'11 settembre a New York - Sputnik Italia
Seguici su
Il direttore della CIA John Brennan ha dichiarato che la commissione d'inchiesta sugli attentati dell'11 settembre a New York non ha rilevato alcuna prova che collega l'Arabia Saudita all'organizzazione degli attacchi.

In precedenza i media statunitensi avevano riferito che ci sono 28 pagine segrete nel rapporto della commissione d'inchiesta sugli attacchi dell'11 settembre 2001, che, come evidenziato, riguardano il sostegno dei funzionari sauditi ai terroristi.

Successivamente il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest aveva affermato che gli Stati Uniti non hanno alcuna prova credibile sul coinvolgimento negli attacchi terroristici dell'Arabia Saudita.

All'inizio di aprile era stato riferito che il presidente Barack Obama si era preso 60 giorni di tempo per decidere in merito alla pubblicazione dei documenti classificati sull'inchiesta degli attacchi dell'11 settembre.

"Dopo gli attentati dell'11 settembre la commissione ha esaminato con molta attenzione la pista sul coinvolgimento dell'Arabia Saudita. La Commissione ha concluso che non c'è alcuna prova oggettiva che indica che il governo saudita come istituzione ed alti funzionari dello Stato saudita abbiano personalmente sostenuto gli attacchi dell'11 settembre" — Brennan ha detto in un'intervista con il canale televisivo "Al Arabiya", osservando che la pubblicazione del dossier è per lui un evento positivo.

"In effetti alcune indagini hanno dimostrato che, purtroppo questi attacchi sono stati pianificati e realizzati da "Al Qaeda", da al-Zawahiri e altri personaggi simili", — ha aggiunto, notando che l'Arabia Saudita nel corso degli ultimi 15 anni "è stata uno dei migliori partner degli Stati Uniti nella lotta contro il terrorismo."

All'inizio di maggio Brennan aveva detto che la pubblicazione completa del rapporto sugli attentati terroristici dell'11 settembre 2001 avrebbe potuto compromettere le relazioni tra gli Stati Uniti e l'Arabia Saudita.

"Si trattava di una bozza preliminare, che conteneva informazioni non confermate," — ha detto Brennan in un'intervista con la NBC.

Secondo lui, in queste pagine ci sono sia informazioni veritiere che non affidabili.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала