Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

RT mostra filmato su come sarebbe la Crimea se fosse rimasta ucraina

© Sputnik . Artem Kreminsky / Vai alla galleria fotograficaCrimea
Crimea - Sputnik Italia
Seguici su
In occasione del Giorno della Russia, il canale "Russia Today" (RT) ha pubblicato un video in cui si mostra cosa sarebbe successo in Crimea se non si fosse riunita alla Russia.

Nella "realtà alternativa" di RT è fallito il tentativo di svolgere il referendum in Crimea e in quei momenti il presidente ad interim ucraino Alexandr Turchynov introduce lo stato di emergenza nella penisola e manda l'esercito nelle principali città.

Allo stesso tempo la Russia non reagisce ai fatti in corso nella penisola, dichiarando la propria neutralità negli affari di un altro Stato.

Nell'autunno del 2014 la Crimea viene pattugliata da gruppi paramilitari di nazionalisti ucraini e dopo circa 1 anno l'Ucraina e la Georgia danno vita ad un'operazione militare congiunta contro l'Abcasia e l'Ossezia del Sud.

In questo scenario Mikhail Saakashvili diventa governatore della regione di Odessa e sindaco di Sebastopoli.

Nell'estate del 2015 gli abitanti della Crimea vengono mandati a combattere contro la Russia, chi si oppone viene processato per diserzione. Le milizie indipendentiste della Crimea cercano di tenere le posizioni nell'aeroporto di Simferopoli, le forze ucraine bombardano con l'artiglieria colpendo anche le case.

Così nella "realtà alternativa" nel 2015 la penisola diviene l'epicentro di un conflitto militare.

Il filmato finisce con la scritta "siamo lieti di mostrare altre notizie" e le immagini delle celebrazioni del Giorno della Russia in Crimea.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала