Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Guerra in Libia, ucciso esattore del Daesh mentre la battaglia per liberare Sirte infuria

Seguici su
Le truppe di Misurata hanno ucciso durante gli scontri l'emiro responsabile per i miliziani della raccolta della zakat: la tassa da versare per tutti i musulmani. Intanto il conflitto a fuoco non conosce sosta: 19 militari fedeli al governo di unità nazionale sono caduti sul fronte della roccaforte jihadista.

Roberta Pinotti, il ministro della Difesa dell'Italia - Sputnik Italia
Pinotti: In Libia potrebbero esserci armi chimiche
Hamed Maluqa al Zlitini è l'identità del responsabile della riscossione della zakat ucciso nelle scorse ore dalle truppe di Misurata. A riportare la notizia è il sito d'informazione libico al Wasat che cita fonti locali. L'esattore del Daesh sarebbe caduto sotto i colpi dell'artiglieria in una località appena fuori la città di Sirte.

Durante l'operazione sembra siano stati catturati cinque uomini del Daesh, mentre tentavano di nascondersi in un'abitazione del quartiere di al Zaafran — riferisce sempre al Wasat — mentre uno dei leader del contingente terrorista è riuscito a scappare.

Intanto anche dal territorio di Misurata arrivano notizie di caduti tra le fila del Daesh. L'ospedale della città  ha soccorso oltre 30 miliziani, rimasti feriti negli scontri presso la loro roccaforte, e ricevuto sei cadaveri. A darne notizia ai media locali è stato il portavoce dell'ospedale centrale di Misurata, Abdel Aziz Isa, aggiungendo che diversi feriti lievi hanno già lasciato il nosocomio dopo le cure.

Lo stato d'allerta è alto in città perché l'offensiva per liberare Sirte dai jihadisti non conosce sosta. Nelle scorse ore le truppe di Misurata, fedeli al governo di unità nazionale guidato da al Sarraj, avrebbero ripreso sotto il loro controllo una porzione di territorio dove i terroristi appendevano i corpi dei loro nemici, portandosi a cinque chilometri dalla piazza di Zafrana: teatro delle esecuzioni pubbliche. D'altra parte l'avanza da sud sta portando grossi sforzi ma anche perdite nel fronte dell'esercito regolare. Proprio nelle scorse ore 19 militari del contingente di Misurata sarebbero caduti negli scontri contro gli uomini del Daesh — come riportato da Nova — nel tentativo di liberare la città di Sirte.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала