Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rasmussen: rammaricato dal rafforzamento della NATO ad est, ma lo sostengo

© Sputnik . Alexandr MaksimenkoAnders Fogh Rasmussen
Anders Fogh Rasmussen - Sputnik Italia
Seguici su
L'ex segretario generale della NATO e consigliere del presidente ucraino Anders Fogh Rasmussen si rammarica per il rafforzamento del fianco orientale della NATO, tuttavia lo ritiene necessario e sostiene queste misure, ha dichiarato a RIA Novosti.

"Devo dire, quando guardo indietro, penso che abbiamo fatto la cosa giusta, quando abbiamo reagito all'aggressione della Russia contro l'Ucraina adottando le misure di difesa. Non intraprendiamo alcuna azione offensiva contro la Russia. La NATO non costituisce una minaccia per la Russia", — ha detto Rasmussen.

Ha osservato che i Paesi membri dell'Alleanza Atlantica devono adempiere agli obblighi di proteggere gli alleati da qualsiasi attacco.

"Pertanto alla luce dell'aggressione della Russia contro l'Ucraina abbiamo bisogno di adattarci alla situazione e collocare più risorse nei tre Paesi Baltici, Romania, Bulgaria e Polonia, tutti Stati al confine con la Russia. Lo dico con rammarico, ma è così," — ha dichiarato l'ex segretario generale della NATO.

Tuttavia, Rasmussen ha sottolineato che "ci sono questioni da decidere in modo più efficace nella cooperazione tra la NATO e la Russia." Secondo lui, la NATO potrà ristabilire la cooperazione pratica con la Russia su questioni di interesse reciproco solo dopo la risoluzione del conflitto in Ucraina.

In precedenza Mosca ha più volte affermato di non essere coinvolta negli eventi nel Donbass e di non essere una parte nel conflitto interno ucraino, ma di essere interessata al superamento della crisi politica ed economica dell'Ucraina.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала