Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Taiwan: le forniture di armi USA devono continuare

© AFP 2021 / Philippe LopezTsai Ing-wen
Tsai Ing-wen - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen, ha incontrato oggi la delegazione della commissione del Senato degli Stati Uniti per le forze armate, guidata dal senatore John McCain, e ha invitato gli USA a continuare a vendere armamenti al paese. Lo ha reso noto Radio Taiwan International.

Nel dicembre dello scorso anno, l'amministrazione del presidente USA Barack Obama ha formalmente notificato al Congresso la vendita di un pacchetto di armi a Taiwan per un totale di 1,83 miliardi di dollari. Secondo la Reuters, tale pacchetto include due fregate, missili anti-carro, aerei da caccia e altre attrezzature.

Radio Taiwan International ha riferito che l'incontro con la delegazione statunitense è avvenuta a Taipei, capitale dell'isola. Tsai Ing-wen ha anche invitato gli Stati Uniti a rafforzare gli scambi militari con Taiwan.

L'assistente del ministro degli Esteri taiwanese, Cheng Tszeguan, in precedenza ha dichiarato che la Cina è fortemente contraria a queste spedizioni di armi a Taiwan. Secondo Pechino, Taiwan è parte integrante del territorio cinese, sicché la fornitura di armi a Taipei è rappresenta un'interferenza di Washington negli affari interni della Cina, impediscono lo sviluppo pacifico delle relazioni tra le due sponde dello Stretto di Taiwan e danneggia le relazioni USA-Cina.

Dopo aver ricevuto la notizia sulla vendita di armi a Taiwan, il ministro cinese degli Esteri, Wang Yi, in una conversazione telefonica con il segretario di Stato americano John Kerry, ha chiesto a Washington l'immediata sospensione della fornitura di armi a Taiwan. A sua volta, Kerry ha assicurato che gli USA sono pronti «a prendere in considerazione le preoccupazioni cinesi».

Il presidente taiwanese — aggiunge Radio Taiwan International — ha anche invitato gli USA a sostenere la partecipazione del paese in varie organizzazioni internazionali, tra cui la Trans-Pacific Partnership (TTP).

In precedenza, Tsai Ing-wen ha detto che i due lati dello Stretto di Taiwan hanno la responsabilità di garantire modi reciprocamente accettabili di interazione. Ha anche affermato che l'isola deve aderire al TTP, creato su iniziativa degli Stati Uniti. Tuttavia, ha anche parlato della necessità di aderire al punto di vista economico dello status quo con la Cina continentale.

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала