Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

India: incriminato il designer del Daesh

© AFP 2021 / MARWAN IBRAHIMBandiera e cartellone del Daesh
Bandiera e cartellone del Daesh - Sputnik Italia
Seguici su
La National Investigation Agency of India ha incriminato l’indiano Mohamed Nasser, sospettato di essersi arruolato nel Daesh. Lo ha rivelato il Times of India.

L'accusato, che ora ha 23 anni, è nativo dello stato del Tamil Nadu. Nel 2014 si è trasferito a Dubai, dove ha lavorato come sviluppatore web. Nei primi mesi del 2015 è stato reclutato da un sostenitore del Daesh. Secondo il Times of India, da quel momento Nasser ha iniziato a lavorare ai loghi e alle bandiere per il gruppo terroristico.

Nell'autunno del 2015 su raccomandazione di un arruolatole si è diretto in Siria (secondo altre fonti in Libia). Ma mentre si trovava in Sudan, dove il giovane ha fatto una sosta, è stato arrestato e nel dicembre 2015 è stato estradato in India.

Il testimone chiave contro Nasser è suo padre, al quale il giovane ha scritto apertamente le sue intenzioni. Inoltre, come prova i ricercatori hanno utilizzato i dati sulla sua attività sui social network, tra cui WhatsApp.

Nasser è il secondo cittadino indiano accusato di associazione con il Daesh. Tra le altre cose, è accusato dell'arruolamento di altri ragazzi nelle file del gruppo terroristico e di fare la guerra contro un paese straniero. Già più di 20 indiani sono stati arrestati per aver tentato di unirsi al Daesh in Siria, le sentenze sono previste a breve.

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала