Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Kiev: tribunale vieta il pagamento del debito russo

Seguici su
Il tribunale regionale di Kiev il 30 maggio ha posto sotto sequestro il “debito russo” di tre miliardi di eurobond. Lo ha reso noto la pubblicazione “Ukrainskie Novosti” citando l’esponente del movimento ucraino “Forza del diritto”, Andrej Senchenko.

Fondamentale per la decisione del tribunale è stato la richiesta del pagamento forzoso per Irina Veriginaya di Luhansk dei danni a lei cagionati dalla "aggressione militare russa".

"Il 30 maggio di quest'anno la Corte distrettuale di Kiev ha soddisfatto la richiesta della Veriginaya di assistenza alla sua causa contro la Federazione Russa come stato-aggressore di risarcimento morale e materiale per i danni a lei causati dall'aggressione armata russa. E la Corte ha pronunciato la sentenza che pone sotto sequestro l'accordo stipulato nel 2013 per la riscossione di 3 miliardi di dollari di credito russo", ha riferito Senchenko.

Egli ha spiegato che la decisione del tribunale ha vietato al governo, al minestero delle Finanze, al ministero del Tesoro e alla Banca centrale di effettuare qualsiasi pagamento.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала