Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti, Unhcr: Nel 2016 oltre 2.500 vittime nel Mediterraneo

© REUTERS / Marina MilitareMigrants are seen on a capsizing boat before a rescue operation by Italian navy ships "Bettica" and "Bergamini" off the coast of Libya in this handout picture released by the Italian Marina Militare on May 25, 2016.
Migrants are seen on a capsizing boat before a rescue operation by Italian navy ships Bettica and Bergamini off the coast of Libya in this handout picture released by the Italian Marina Militare on May 25, 2016. - Sputnik Italia
Seguici su
I dati diffusi dall'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati: oltre 200mila attraversamenti nel 2016. Flussi verso l'Italia stabili rispetto a dodici mesi fa.

Le vittime di un naufragio salvati dalla Guardia Costiera italiana. - Sputnik Italia
Migranti, Unhcr: Oltre 700 vittime nell'ultima settimana
Nonostante le preoccupazioni, alimentate principalmente dalla forte instabilità che ancora caratterizza lo scenario libico, i flussi migratori verso l'Italia non hanno subito impennate rispetto a 12 mesi fa. Sono stati infatti poco più di 46mila i migranti che hanno attraversato il Mediterraneo e raggiunto l'Italia, una cifra di poco inferire rispetto ai 47mila arrivati nei primi 5 mesi del 2015. Stando ai dati diffusi in queste ore dall'Unhcr dunque non c'è stata "l'invasione", parola che ha caratterizzato lo scontro politico interno delle ultime settimane, o almeno non più dello scorso anno.

Sono invece oltre 2.500 le persone che nel tentativo di arrivare in Europa hanno perso la vita nella traversata, con un significativo aumento rispetto alle 1.855 vittime del 2015 e le 57 dei primi 5 mesi del 2014.

Complessivamente l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ha calcolato in 203mila i migranti che da gennaio a maggio del 2016 di quest'anno hanno attraversato il Mediterraneo, con oltre 150mila sulla rotta che dalla Turchia conduce fino in Grecia fino a marzo e, come detto, altri 47mila verso l'Italia. Le principali nazionalità delle persone che hanno percorso il viaggio verso l'Italia sono nigeriani e gambiani, mentre tra coloro che sono riconducibili allo status di rifugiato il 9% è somalo e l'8% eritreo. L'Unhcr non segnala significativi spostamenti di rotta di siriani, afghani e iracheni dalla rotta turco-greca a quella del canale di Sicilia. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала