In Pakistan proposta legge che autorizza i mariti a picchiare "leggero" le mogli

© flickr.com / Hani AmirUna donna musulmana
Una donna musulmana - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il "Consiglio dell'Ideologia Islamica" del Pakistan ha proposto un disegno di legge in base al quale i mariti possono "picchiare con moderazione" le loro mogli come azione di disciplina, riporta il giornale pachistano "Tribune Express".

Il Consiglio dell'Ideologia Islamica è un organo costituzionale, che agisce con raccomandazioni al Parlamento in materia di leggi islamiche. Tuttavia queste raccomandazioni non sono vincolanti per l'assemblea legislativa.

"Al marito dovrebbe essere permesso di picchiare leggero la moglie se non obbedisce alle sue richieste o rifiuta di vestirsi secondo i suoi desideri," — il giornale riporta un estratto della bozza di legge, una cui copia è finita a disposizione della redazione.

Inoltre, come osserva il giornale, il disegno di legge autorizza il marito a queste misure se la propria consorte non indossa il hijab, parla con sconosciuti, parla ad alta voce in modo che sconosciuti possano udirla oppure aiuta economicamente persone senza il consenso del marito.

In precedenza il Consiglio dell'Ideologia Islamica aveva bocciato la "Legge sulla tutela delle donne contro la violenza" del 2015, definendola "non islamica".

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала