Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Poroshenko risponde a Putin sulla questione del Donbass

© Sputnik . Mikhail Palinchak / Vai alla galleria fotograficaPetr Poroshenko
Petr Poroshenko - Sputnik Italia
Seguici su
Le elezioni nel Donbass saranno possibili solo dopo la chiusura della frontiera, l'introduzione di una missione armata dell’OSCE e la risoluzione dei problemi di sicurezza. Non ci sono alternative. Lo ha dichiarato oggi il presidente ucraino Petro Poroshenko, commentando la posizione di Putin espressa ieri ad Atene.

«Ieri Putin ha detto che dovremmo attuare una cosiddetta risoluzione politica, tenere le elezioni e poi impegnarci in un cessate il fuoco e nel controllo della ripresa», ha detto Poroshenko in occasione degli eventi dedicati alla Giornata delle guardie di frontiera e ha aggiunto che la questione della difesa del confine orientale e la ripresa del controllo ucraino sono la chiave per l'attuazione degli accordi di Minsk.

«Gli accordi di Minsk prevedono espressamente il ritiro delle forze di occupazione da tutto il territorio ucraino, la ripresa del controllo entro i confini statali, l'introduzione di una missione armata internazionale dell'OSCE solo allora terremo le elezioni che soddisfino gli standard internazionali dell'OSCE. Non ci sarà altro. Su questo sono intransigente», ha detto Poroshenko.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала