Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gorbaciov lega raffreddamento rapporti tra Russia e Occidente con arroganza USA

© Sputnik . Grigoriy SisoevMikhail Gorbaciov, politico sovietico, l'unico presidente dell'URSS
Mikhail Gorbaciov, politico sovietico, l'unico presidente dell'URSS - Sputnik Italia
Seguici su
Ha provocato il raffreddamento dei rapporti tra l'Occidente e la Russia l'arroganza di Washington, che si è ritenuta vincitrice della guerra fredda e non ha riconosciuto il ruolo di Mosca nell'instaurazione dei rapporti, ha dichiarato l'ex leader sovietico in un'intervista al "Sunday Times".

"Non erano sinceramente interessati ad aiutare la Russia a diventare una democrazia stabile e forte. Pensavano a spartirsela. Durante il processo hanno annullato la fiducia che avevamo costruito", — ha affermato Gorbaciov, criticando anche l'allargamento della NATO.

L'ex leader sovietico ha commentato uno dei punti di svolta delle relazioni tra l'Occidente e Mosca, la riunificazione della Crimea con la Russia, ed ha sostenuto le azioni del Cremlino.

"Sostengo sempre la libera volontà del popolo, la maggioranza dei cittadini voleva la Crimea in Russia", — ha detto.

Gorbaciov ha detto che avrebbe agito allo stesso modo di Vladimir Putin se fosse stato presidente della Federazione Russa in questa situazione. Secondo Gorbaciov, poteva astenersi da questa decisione semplicemente perché quando "esisteva ancora l'Unione Sovietica la Crimea faceva parte di essa."

Parlando del crollo dell'Unione Sovietica, l'ex presidente ha detto che "volevo solamente riformarla e non ambivo a scioglierla."

"Mi rammarico che un grande Paese con grandi potenzialità e risorse sia scomparso. In verità, se fossi rimasto al potere, l'avrei tenuta in vita", — ha dichiarato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала