Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Veneto dice no alle sanzioni contro la Russia e critica politica UE su Crimea

Seguici su
Oggi il consiglio regionale del Veneto ha adottato una risoluzione, che esorta il governo centrale a condannare la politica della UE sulla Crimea e chiedere la revoca delle sanzioni contro la Russia.

La mozione è stata votata da 27 dei 51 membri del consiglio regionale, 9 hanno votato contro, mentre 1 si è astenuto.

Secondo il testo del documento, il presidente del consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti e il governatore della regione Luca Zaia hanno il mandato per lavorare attivamente con il governo e il Parlamento nazionale e le istituzioni dell'Unione Europea per rivedere le relazioni tra la UE e la Russia, nonché promuovere l'istituzione di un comitato per raccogliere le firme per l'abolizione delle sanzioni contro Mosca.

Inoltre il consiglio regionale del Veneto ha invitato il governo italiano a "criticare la politica estera della UE nei riguardi della Crimea, ritenuta discriminatoria e ingiusta in relazione ai principi del diritto internazionale, chiedendo di riconoscere la volontà espressa dal Parlamento e dal popolo della Crimea nel referendum" e allo stesso modo "chiedere la rimozione immediata delle inutili sanzioni contro la Russia, che hanno gravi conseguenze per l'economia del Veneto".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала