Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Kosovo, vertice per cambio di passo nel processo di adesione all’Ue

© Sputnik . Natalya GrebenyukKosovo
Kosovo - Sputnik Italia
Seguici su
Il commissario per l’Allargamento, Johannes Hahn, e il premier del Kosovo, Isa Mustafa, si sono incontrati a Pristina. Il bilaterale è servito a certificare l’entrata in vigore dell’accordo di stabilizzazione e associazione (Asa), requisito necessario per far parte dell’Unione, e per discutere del processo di concessione dei visti.

Statua del presidente USA Bill Clinton a Pristina, capitale del Kosovo - Sputnik Italia
“Il Kosovo nella UE è una bomba ad orologeria”
La Conferenza sull'accordo di stabilizzazione e associazione del Kosovo all'Unione, entrato in vigore lo scorso aprile, è stato il teatro dell'incontro tra il commissario Hahn e il primo ministro Mustafa. Durante l'incontro si è parlato di un possibile ruolo del paese balcanico all'interno della strategia europea ma soprattutto dell'impegno messo in campo dal governo di Pristina in funzione delle riforme, che incoraggia gli eurocrati nella direzione di liberalizzare i visti d'ingresso nell'Ue.

"Mi congratulo con il Kosovo per il passo storico nella sua relazione con l'Unione europea", ha detto Hahn ai giornalisti in conferenza stampa congiunta con Mustafa. Il commissario, prima di volare a Pristina, aveva parlato di "passi molto positivi per il Paese" in riferimento all'entrata in vigore dell'Asa e alla proposta della Commissione di esentare il Kosovo dall'obbligo dei visti.

"Entrambi rappresentano un chiaro esempio di come le riforme possano portare avanti il cambiamento e avere un impatto positivo sull'economia e sullo stato di diritto", aveva spiegato il ministro europeo.

I rapporti tra Unione e Kosovo sembrano raddrizzarsi dopo le ultime incomprensioni sul piano istituzionale proprio in virtù della questione dei visti. Nel mese di marzo venne annullata la visita di stato a Pristina del commissario europeo per l'Immigrazione, Dimitris Avramopoulos, il quale era stato il più critico e duro nel richiamare il governo kosovaro nell'ottemperare alle richieste imposte da Bruxelles sui criteri tecnici.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала