Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Guardian accusa, razzismo nei cartoni animati sovietici

© Sputnik . Ilia PitalevКукла–персонаж Чебурашка
Кукла–персонаж Чебурашка - Sputnik Italia
Seguici su
Scherzi e immagini razziste erano estremamente popolari tra i russi, che sono cresciuti coi cartoni animati sovietici, dall'atteggiamento "comico ed offensivo" verso le persone di colore, scrive il "Guardian".

La cultura dell'immagine degli afroamericani in Russia risale ai tempi dell'Unione Sovietica e della guerra fredda, quando la propaganda sovietica diffondeva informazioni sulle violenze contro le persone di colore negli Stati Uniti, scrive il giornale britannico.

Anche se l'Unione Sovietica agiva nobilmente contro la discriminazione razziale e forniva il necessario sostegno finanziario alle persone di colore, nessuno aveva una chiara idea della politica della loro immagine e la propaganda anti-razzista usava spesso stereotipi sprezzanti, si rileva nell'articolo.

In particolare in "Mister Twister", uno dei cartoni animati di propaganda sovietici, gli afroamericani avevano la pelle molto scura, le labbra rosse e luccicanti, un sorriso a 32 denti e caratteristiche eccessivamente pronunciate. Nel cartone "Katerok" le persone di colore avevano la capacità di comunicare con gli animali, cosa che, secondo il quotidiano britannico, è "un'allusione al fatto che i bambini africani hanno più in comune con gli animali rispetto ai russi."

"I russi che sono cresciuti con i cartoni animati sovietici, a quanto pare, non capiscono come appaia in realtà il razzismo", — conclude il "Guardian".

In precedenza gli Stati Uniti avevano espresso indignazione per il gelato apparso sugli scaffali dei negozi russi "Obamka" ed avevano definito il fatto "una manifestazione di antiamericanismo". Il produttore si è poi apprestato a fermare il lancio del prodotto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала