Elezioni Macedonia, a rischio la consultazione per boicottaggio dei partiti

© AP PhotoPeople wave national flags during a protest in front of the Government building in Skopje, Macedonia.
People wave national flags during a protest in front of the Government building in Skopje, Macedonia. - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Scaduti i termini della presentazione delle liste, solo il partito governativo risulta iscritto. Fuori le principali forze del Paese: le due liste albanesi e la liste d’opposizione dell’ Unione socialdemocratica Un tentativo di bloccare il voto delle prossime elezioni anticipate indette per il 5 giugno.

Si fa sempre più incerto l'effettivo svolgimento delle elezioni parlamentari in Macedonia. Alla mezzanotte di ieri sono scaduti i termini di presentazione delle liste elettorali. Tra i partiti più rappresentativi che hanno registrato i loro candidati, c'è solo il partito di governo: l' Organizzazione rivoluzionaria interna macedone-Partito democratico per l'unità nazionale macedone (Vmro-Dpmne).

Bandiera della Macedonia - Sputnik Italia
Elezioni in Macedonia, delegazione Ue a Skopje per visita di due giorni
Fuori, dunque, sia il Partito democratico degli albanesi (Dpa), forza di opposizione, ma anche l'Unione democratica per l'integrazione (Dui), che fa parte della maggioranza di governo. La decisione, che segue quella già annunciata dai principali avversari dell'Esecutivo — l'Unione socialdemocratica di Macedonia — è finalizzata a boicottare le prossime consultazioni indette dal Governo dimissionario per il prossimo 5 giugno. Le due liste rappresentanti l'etnia albanese hanno deciso così di seguire la strada di chi ha denunciato la mancanza di quei margini democratici necessari per potersi svolgere nuove elezioni nel Paese.

Adesso il pallino passa alla Commissione elettorale nazionale. L'organo statale deciderà nelle prossime 48 ore se approvare le liste presentate così come sono oppure richiedere delle modifiche, creando così un precedente. Su questa situazione di stallo e di ingovernabilità del Paese, l'inviato speciale tedesco Johannes Haindl cercherà di aprire un dialogo tra le parti durante la sua visita a Skopje, dove incontrerà nelle prossime ore diversi leader politici locali.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала