Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le armi e i militari russi in Siria hanno impressionato i giornalisti della CNN

© Sputnik . esclusiva, Dmitriy VinogradovIl personale tecnico alla manutenzione dell'aereo russo nell'aeroporto Hmeimim in Siria.
Il personale tecnico alla manutenzione dell'aereo russo nell'aeroporto Hmeimim in Siria. - Sputnik Italia
Seguici su
Durante la visita in Siria i giornalisti statunitensi della CNN hanno apprezzato la potenza dei mezzi militari russi, la preparazione dei militari e il livello di sicurezza assicurato ai giornalisti stranieri.

La scorsa settimana circa un centinaio di giornalisti di media stranieri si sono recati in visita in alcuni centri abitati in Siria, compresa Palmira, che l'esercito siriano supportato dai raid russi e dalle milizie sciite e filo-Assad ha liberato dai combattenti dello "Stato Islamico" (Daesh) alla fine di marzo. Come raccontato dai giornalisti della CNN, in Siria si spostavano con gli autobus e la sicurezza veniva assicurata dai veicoli militari russi, oltre che dagli elicotteri d'attacco.

La base di Hmeymim è "grande, moderna e in buone condizioni", alta è la professionalità dei militari e "gli equipaggiamenti militari sono in perfette condizioni": tutto questo dimostra che le forze armate hanno fatto notevoli progressi rispetto a pochi anni fa, quando è stato lanciato il programma di modernizzazione su vasta scala, rileva il canale televisivo americano.

Ha catturato l'attenzione dei giornalisti della CNN il sistema antiaereo semi-movente "Pantsir-C", definendolo "il migliore".

Ai giornalisti della CNN è stato permesso di riprendere i militari russi mentre facevano sport: sollevamento pesi, basket, pallavolo e boxe. Il tenente Vladimir ha raccontato che i militari sono "molto presi dalla loro causa."

"Sono felice di servire il Paese qui. Non ho paura di niente in Siria. Perché dovremmo avere paura?", — la CNN riporta le parole di un soldato russo.

L'Aviazione russa ha cominciato ad attaccare le posizioni dei terroristi islamici in Siria il 30 settembre dello scorso anno. La maggior parte del gruppo è stato ritirato dal Paese a marzo, ma alcuni aerei ed elicotteri continuano ad aiutare l'offensiva dell'esercito siriano.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала