Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Renzi: Su inchiesta Lodi nessun complotto della magistratura

© REUTERS / Francois LenoirMatteo Renzi conferma l'intenzione di procedere con il suo piano di riduzione fiscale in Italia
Matteo Renzi conferma l'intenzione di procedere con il suo piano di riduzione fiscale in Italia - Sputnik Italia
Seguici su
Il premier italiano frena dopo le proteste di esponenti di partiti alleati al PD che avevano accusato gli inquirenti: questione morale riguarda tutti.

Nessuna giustizia ad orologeria e nessuna manovra giudiziaria contro il governo. Il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi ha respinto questa mattina la "versione" offerta dal senatore Vincenzo D'Anna, del partito Ala che sostiene l'attuale esecutivo, intervenendo ad una trasmissione alla radio Rtl.

"Ovviamente fa male perché impedisce di far vedere cose positive dell'Italia ma serve chiarezza e tranquillità e rispetto al complotto dico 'ma de che'. C'è un'indagine in corso, piena fiducia nei magistrati. Ma non si facciano condanne preventive sui giornali".

Così Renzi a proposito dell'inchiesta che ieri ha fatto scattare le manette per il sindaco di Lodi, il democratico Simone Uggetti con l'accusa di turbativa d'asta in alcuni appalti per la gestione delle piscine comunali. Poi la difesa del governo e delle iniziative intraprese in questi anni a palazzo Chigi.

"Io mi arrabbio — ha detto Renzi — perché il mio governo ha aumentato le pene per la corruzione e aumentato la durata della prescrizione sulla corruzione mentre altri hanno votato no. La questione morale c'è dappertutto — ha concluso — Non c'è destra contro sinistra ma onesti contro ladri".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала