Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Commissione Europea avverte la Russia su Nord Stream-2: serve rispetto standard UE

© Sputnik . Igor Zarembo / Vai alla galleria fotograficaConstruction of Nord Stream pipeline
Construction of Nord Stream pipeline - Sputnik Italia
Seguici su
La Commissione Europea ha ribadito la sua posizione, in base alla quale il gasdotto "Nord Stream-2" deve essere conforme alle norme della UE, ha dichiarato il rappresentante di Bruxelles Jakub Adamowicz.

Ha inoltre confermato che la Commissione Europea ha ricevuto una lettera dal leader del più grande gruppo del Parlamento europeo, in cui si sostiene la necessità di far rispettare a "Nord Stream-2" le norme europee.

"La Commissione può confermare la ricezione della lettera, che ha citato. La risposta sarà data a tempo debito", — ha detto Adamowicz in una conferenza stampa, commentando la notizia della lettera del capogruppo del "Partito Popolare Europeo".

Il rappresentante della Commissione Europea ha osservato che "la posizione su "Nord Stream-2" è stata esternata più volte."

"Il vicepresidente Maroš Šefčovič e il commissario Arias Cañete hanno sottolineato i timori della Commissione in merito alle possibili conseguenze del progetto per la sicurezza degli approvvigionamenti, la strategia di diversificazione, così come per il futuro del transito attraverso l'Ucraina", — ha detto il rappresentante europeo.

Adamowicz ha affermato che "se "Nord Stream-2" sarà costruito, come tutti gli altri progetti infrastrutturali, dovrà avvenire nel pieno rispetto della legislazione esistente della UE, anche nei termini energetici e ambientali". Ha inoltre sottolineato che la legislazione UE si applica alle infrastrutture off-shore sotto la giurisdizione degli Stati membri della UE.

""Nord Stream-2" non può operare solo sulla base delle leggi della Federazione Russa", — ha detto Adamowicz.

Il progetto "Nord Stream-2" prevede la costruzione di 2 rami di una rete di gasdotti con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno che collegheranno le coste russe con la Germania attraverso il Mar Baltico. "Gazprom" deterrà il 50% dell'infrastruttura, mentre l'austriaca OMV il 10%, così come le altre società europee BASF, Engie, Shell, Uniper. Secondo quanto previsto, il nuovo gasdotto verrà costruito vicino "Nord Stream".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала